31 mar
Design Contest
Da gennaio è partita ufficialmente la 2^ edizione
28 feb
Avviso agli iscritti
Si allega la nota prot. 367.
12 feb
Corso di aggiornamento sulla Sicurezza

Si comunica agli iscritti che abbiamo
31 gen
Master CasaClima-Bioarchitettura
Per il nuovo Master CasaClima-Bioarchitettura®
25 gen
Politecnico di Milano
Il Consorzio Poliedra - Politecnico organizza il
23 gen
Bruno Zevi e la sua eresia necessaria

Si comunica agli iscritti che, in occasione
11 gen
L'Arte di abitare

Si comunica agli iscritti che venerdì
10 gen 2019

Master Studi del territorio
Environmental Humanities
Si segnala il programma dell'edizione 2019 del Master Studi del Territorio / Environmental Humanities, inoltrando in allegato la locandina.

Il Master, interdisciplinare organizzato in sette moduli, si rivolge a laureati/e in tutte le discipline (vecchio ordinamento, laurea magistrale e laurea triennale) ed è parte dell'offerta formativa del Dipartimento di Architettura e il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell'Università di Roma Tre.

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo o scrivendo a studidelterritorio@gmail.com

Per l’edizione 2019 i singoli moduli del Master saranno accomunati dal tema del topos, il “luogo”, e le sue declinazioni, tra politica, estetica, architettura, tecniche di indagine e ricognizione.

Utopia, atopia, eterotopia, distopia, ipertopia, xenotopia, cronotopia, infratopia, transtopia sono i termini, invalsi e immaginati, atti a cogliere le nostre esperienze del luogo: spazio di appartenenza, di confinamento e di esclusione, precognizione di un diverso vivere in comune o dell’approssimarsi di un mondo invivibile, stato di appartenenza intensificata da segni fisici e virtuali, dimensione di alterità ed estraneità, spazio costituito da ritmi e da abitudini, interstizio che si apre nelle pieghe del quotidiano, esperienza della mobilità dei limiti, fino allo statuto di una mancanza.

Tali termini sono altrettante chiavi di lettura per cogliere la complessità del territorio contemporaneo, nel duplice intento di sviluppare un’analisi critica dell’esistente (reale o immaginario che sia) e di coglierne le potenzialità.

Il termine per le domande di ammissione è il 10 gennaio 2019.