05 nov
Università di Pisa
SONO IN APERTURA LE ISCRIZIONI ALLA QUINTA
15 ott
Archivio Notarile di Palermo
Si trasmette la nota del 3 agosto 2020.
09 ott
Comune di Carrara
Si comunicare l’avvenuta pubblicazione sulla
30 set
OAPPC LECCE
E' stato differito il calendario relativo al
12 set
OAPPC Treviso
Il Comune di Oderzo, la Provincia di Treviso,
09 set
OAPPC Belluno
La rassegna , nel tema delle Olimpiadi 2026,
07 set
VIU Summer School
Il programma "Critical Infrastructure Resilience"
12 mar 2020

Emergenza sanitaria Covid-19
L'emergenza sanitaria e l'ultimo DPCM impongono un rispetto massimo delle regole in cui è di grandissima importanza il comportamento di ciascuno di noi.
Se ciascuno farà la sua parte probabilmente potremo sconfiggere l'epidemia (pandemia) del Corona Virus.
Prima di tutto la salute dei cittadini (primum vivere!) e poi tutto il resto.
Permangono, tuttavia, elementi di poca chiarezza per quel che riguarda le attività produttive, penso ad esempio ai cantieri edili, che da una lettura del Decreto possono essere assimilati alle attività di lavoro che possono proseguire garantendo tutte le condizioni per evitare il contagio. Facile a dirsi ma difficile ad attuarsi.
E' del tutto evidente che bisognerà munire le maestranze dei DPI, cioè di tutti quei dispositivi di protezione che servono a garantire livelli di sicurezza anche di tipo igienico sanitario. Inoltre, è necessario ed indispensabile rivedere l'organizzazione del lavoro, privilegiando quelle attività lavorative in cui è possibile garantire la distanza tra i diversi operatori. In ultimo, ma non meno importante, si pone il problema delle forniture e dei materiali in considerazione della chiusura di centri di produzione e smistamento e le difficoltà di trasporto.
Per cui in assenza delle condizioni per potere operare in sicurezza, con il coinvolgimento diretto del Responsabile della sicurezza in fase di esecuzione, va operata la scelta responsabile della sospensione dei lavori.
La sospensione va comunicata a tutti i soggetti ed in particolare agli organi di controllo (Comune ed Enti preposti) nonché ai Direttore dei Lavori.


Queste prime considerazioni potranno essere aggiornate nelle prossime ore allorquando assumeremo informazioni più precise ed esplicative circa i contenuti del Decreto.