27 nov
Università di Genova
Si allegano la lettera e la brochure di
23 nov
OAPPC Milano
La Fondazione dell’Ordine, in collaborazione con
09 nov
OAPPC Arezzo
Nell’ambito del “Festival
05 nov
Università di Pisa
SONO IN APERTURA LE ISCRIZIONI ALLA QUINTA
15 ott
Archivio Notarile di Palermo
Si trasmette la nota del 3 agosto 2020.
09 ott
Comune di Carrara
Si comunicare l’avvenuta pubblicazione sulla
05 ott
OAPPC Roma
Al via i concorsi di progettazione in due gradi
22 mag 2020

MELTING POT conversazioni sull’abitare - Massimo Alvisi


Si comunica agli iscritti che venerdì 22 maggio 2020 alle ore 17.30 si potrà partecipare all’evento online, organizzato dall’associazione Balad, della durata di 1 ora, collegandosi al seguente link:

Antispam Service has detected a possible fraud attempt from "l.facebook.com" claiming to be meet.google.com/beo-pehg-ieo

L’evento vedrà come ospite Massimo Alvisi dello studio Alvisi Kirimoto.

All’evento potranno partecipare i primi 150 che accederanno alla piattaforma il giorno dell’evento, La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di 1 cfp in autocertificazione da inserire sulla piattaforma Im@teria nella sezione “Le mie certificazioni”.

Alvisi Kirimoto è uno studio internazionale che si occupa di architettura, urbanistica e design. Fondato da Massimo Alvisi e Junko Kirimoto nel 2002, si distingue per l’approccio sartoriale alla progettazione, l’uso “sensibile” della tecnologia e il controllo dello spazio a partire dalla manipolazione di “fogli di carta” – The Hands Work. Il dialogo con la natura, la rigenerazione urbana e l’attenzione ai temi sociali rendono i loro progetti unici nel panorama dell’architettura internazionale. Fondendo la sensibilità italiana a quella giapponese, lo studio ha realizzato numerosi progetti in Italia e all’estero. Tra i tanti: lo stabilimento industriale Medlac Pharma a Hanoi, Vietnam (2011); il Complesso di piccole e medie industrie Incà a Barletta (2010), la nuova sede direzionale di Molino Casillo (2012) e il restauro del Teatro Comunale di Corato (2012) in Puglia; la ristrutturazione dell'Alexandrinsky Theatre a San Pietroburgo (2013); la Cantina Podernuovo a Palazzone, Toscana (2013); gli uffici direzionali per un cliente privato, al 32° piano di un grattacielo nel cuore di Chicago (2018); il restauro e ampliamento di Villa K, un casale storico nelle Langhe, Piemonte (2018); l’Aula Magna della LUISS Guido Carli a Roma (2018); Viale Giulini Affordable Housing, un complesso di abitazioni sociali a Barletta a Barletta (2020); Casa C, ristrutturazione di un appartamento a Roma (2020). Inoltre, ha collaborato in qualità di Executive e Local Architect di OMA al progetto della Fondazione Prada a Milano (2015). Questo nuovo ciclo di incontri avverrà in modalità webinar, su piattaforma google meet. L’accesso, come sempre, sarà gratuito e aperto a tutti gli interessati. Abbiamo chiesto ai colleghi che interverranno di aiutarci a riflettere sulla dimensione domestica dell’abitare, oggi che la casa è divenuto, nostro malgrado, termine comune e diffuso, come non mai. Discuteremo quindi di architettura d’interni, di spazio domestico e cultura dell’abitare, ma anche di politiche per la casa che, nel nostro Paese, e nella nostra Regione in modo particolare, mancano da decenni di una nuova pianificazione.