Consiglio dell’Ordine

L’Ordine si fa garante delle competenze dei propri iscritti riunendoli in un apposito elenco, detto Albo professionale. L’iscrizione all’albo è un obbligo di legge necessario per l’esercizio della libera professione ed è condizionato al possesso di uno specifico titolo di studio, al superamento dell’esame di stato di abilitazione alla professione e al mantenimento di determinati requisiti deontologici.

Gli iscritti all’albo versano una tassa annuale di iscrizione: in quanto ente pubblico non economico l’Ordine è tenuto al rispetto degli obblighi di trasparenza e rendicontazione della pubblica amministrazione, ma non beneficia di ulteriori finanziamenti pubblici.

L’organo direttivo dell’Ordine è il Consiglio, i cui membri sono eletti dagli iscritti tra chi presenta la propria candidatura, e resta in carica per quattro anni, eleggendo tra i propri membri il Presidente, i Vice Presidente, il Segretario e il Tesoriere.

Il Consiglio dell’Ordine di Palermo è composto da 15 membri, eletti dagli iscritti all’Albo aventi diritto di voto, la cui durata in carica è di quattro anni. L’attuale Consiglio è in carica dal 5/7/2021.

Dipartimenti

Il Consiglio dell’Ordine ha costituito i Dipartimenti di lavoro per esplicare nei diversi campi dell anostra ‘Ordine degli architetti di Palermo è composto da 15 membri, eletti dagli iscritti all’Albo aventi diritto di voto, la cui durata in carica è di quattro anni. L’attuale Consiglio è in carica dal 5/7/2021.

  • Attività culturali e mostre
    Isabella Daidone

  • Comunicazione
    Gualtiero Parlato

  • Concorsi di idee e gare
    Lina Gabriella Bellanca

  • Consulenza agli iscritti
    Gualtiero Parlato
  • Cura e problemi del patrimonio storico
    Lina Gabriella Bellanca

  • Design e innovazione tecnologica
    Giulia Canale
  • Formazione continua
    Lina Gabriella Bellanca
  • Normativa e procedura urbanistica, paesaggistica e ambientale
    Carmelo Galati Tardanico
  • Etica, deontologia e rapporti con Inarcassa e col consiglio di disciplina
    Emanuele Nicosia
  • Norme e procedure dei lavori pubblici
    Antonino Polizzi
  • Norme e procedure edilizie e urbanistiche
    Mauro Pantina
  • Politiche e procedure delle agevolazioni in edilizia e bonus
    Alessandro Simon (arch. iunior)

  • Prg di Palermo, Palermo del futuro e mobilità
    Sebastiano Monaco

  • Rapporti con la pubblica amministrazione
    Roberto Termini

  • Rapporti. con la soprintendenza BB.CC.AA.
    Cesare Arangio

  • Rapporti e iniziative con i neo iscritti all’albo
    Giulia Canale
  • Università e tirocini
    Carmelo Galati Tardanico
  • Rapporti con il territorio della provincia e con i delegati provinciali
    Alberto Proto

  • Sostenibilità, energia, politiche ambientali e paesaggistiche
    Giuseppina Leone

Delegati della città metropolitana di Palermo

Il Consiglio nella seduta del 12 ottobre 2001 ha designato quindici architetti Delegati delle 15 aree/distretti in cui è stato suddiviso il territorio provinciale di Palermo, al fine di rafforzare la presenza dell’Ordine sul territorio per assicurare un dialogo costante con i professionisti che operano in tutti i Comuni della provincia.

  • Corleonese (Corleone, Contessa Entellina, Campofiorito, Bisacquino, Chiusa Sclafani, Giuliana, Palazzo Adriano)

    Angelo Guarino (arch. iunior)
    angeloguarino@gmail.com

  • Costa Normanna (Casteldaccia, Altavilla Milicia, Trabia)

    Alessandro Tribuna
    alex.tribuna@libero.it

  • Costa ovest (Terrasini, Cinisi, Trappeto, Balestrate)

    Salvatore La Puma
    salvatore.lapuma@gmail.com

  • Monrealese (Monreale, Altofonte, Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Campo-
    reale, Roccamena)

    Giulia Pellegrino
    giuliapellegrino@live.it

  • Monti Sicani (Lercara Friddi, Prizzi, Castronovo Di Sicilia, Roccapalumba, Vicari, Caltavuturo, Alia, Valledolmo, Campofelice di Fitalia, Sclafani Bagni)

    Mirko Lo Faso
    mirkolofaso@live.it

  • Particinese (Partinico, Borgetto, Montelepre, Giardinello)

    Aldo Girolamo Carano
    aldocarano@live.it

  • Termitano (Termini Imerese, Caccamo, Sciara)

    Giada Ustica
    giada.u@gmail.com

Commissione Pareri di congruità

La Commissione Pareri di congruità o Commissione parcelle fornisce informazioni e pareri a professionisti e committenti, in materia di incarichi e contratti. Esami, a richiesta degli iscritti, documentazione relativa alla loro attività professionale per emettere pareri di congruità e valutazioni tecniche di parcelle. Appare utile evidenziare come, secondo la legislazione vigente, unico riferimento per l’individuazione del compenso sia la lettera d’incarico stipulata con il committente: lettera d’incarico obbligatoria in ottemperanza della Legge 24/03/2012 n.27 Misure urgenti in materia di concorrenza, liberalizzazioni e infrastrutture come poi precisata dalla legge n.124/2017 Legge annuale per il mercato e la concorrenza; art.1 – comma150: (…) la misura del compenso e’ previamente resa nota al cliente (…) obbligatoriamente, in forma scritta o digitale.

I membri della Commissione sono nominati dal Consiglio dell’Ordine e l’attività normata dalla legislazione vigente e dal regolamento interno.

Il Consiglio, nella seduta del 12/10/2021 ha deliberato la nomina della Commissione parcelle, che risulta così composta:

Consiglio di Disciplina

  • arch. Damiano Spanò

    Palermo 23/7/1956

  • avv. Giorgio Petta
    Palermo 30/4/1986

  • arch. Clemente Guido La Porta
    Palermo 27/9/1958

  • arch. Anna Maria Rizzo
    Partinico 29/4/1961

  • arch. Barbara Sveva Bazan
    Palermo 23/12/1959

  • arch.Giovanni Tavolacci
    Mezzojuso 28/6/1961

  • arch.Sabina Di Cristina
    Palermo 23/9/63

  • arch. Salvatore Cascio Ingurgio
    Palermo 29/10/1970

  • avv. Giuseppe Di Liberto
    Ficarazzi 10/9/1964

  • arch. Sabrina Triolo
    Palermo 5/3/1965

  • avv. Mario Bonello
    Palermo 18/3/1965

  • arch. junior Rosario Ribbene

    Palermo 1/2/1977

  • arch. Francesco Paolo Triscari
    Palermo 28/6/1968

  • arch. Maurizio De Luca
    Palermo 29/7/1970

  • arch. Alessandro Tribuna
    Palermo 7/10/1970